Un dipinto nella sezione dedicata all’arte olandese, nel periodo tra il XVI e il XVII secolo:

DSCF0052

Il gesto delle mani, sul seno e sul capo della figura maschile genuflessa,  l’espressione del viso, sono elementi che ricordano morbidi gesti rituali legati a certa iconografia mariana. Una Madonna con bambino di Artemisia Gentileschi, la spettacolare Tempesta di Giorgione (attenzione ai gesti della madonna con bambino):

Madonna-and-child-Gentileschi GiorgioneTempest

Eppure la scena nel suo complesso pare anticipare  iconografie tipiche dell’arte fin-de-siècle, quando il femminile viene rappresentato anche, come è noto, nei suoi aspetti più erotici e demoniaci. In particolare, il volto dimesso e quasi melanconico della figura femminile, ricorda un dipinto di Giovanni Segantini, peraltro ubicato nello stesso Museo delle Belle Arti Magiaro:

DSCF9993

MA è soprattutto nella genuflessione del personaggio maschile innanzi alla donna, che richiama alla memoria una delle icone dell’iconografia della Femme Fatale e dell’Eterno Femminino. Eterno Femminino, appunto, L’eternel idole di Auguste Rodin …

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Polls

Ferdnand Khnopff vs Otto Eckmann

View Results

Loading ... Loading ...

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013

Basel 2013